MOLECOLE – Pordenone Docs Fest

MOLECOLE

2020, Italia, 68'

Andrea Segre

SALVIAMO VENEZIA!

Retrospettiva “Salviamo Venezia!”

Il lockdown a Venezia, una situazione impossibile da prevedere, in una città fuori dall’ordinario: da questa incredibile congiuntura nasce Molecole.

Ci sono cose che è molto difficile per un padre condividere con suo figlio e che un figlio può iniziare a capire solo diventando padre. Tra febbraio e aprile del 2020 Andrea Segre, che da anni vive a Roma, è rimasto bloccato dal lockdown a Venezia, la città di suo padre e solo in parte anche sua. Lì stava lavorando a due progetti di teatro e cinema sulle grandi ferite della città: il turismo e l’acqua alta. Mentre girava, il virus ha congelato e svuotato la città davanti ai suoi occhi, riconsegnandola alla sua natura e alla sua storia, e in qualche modo anche a lui. 

Ha raccolto appunti visivi e storie e ha trascorso quei giorni nella casa di famiglia, dove ha avuto modo di scavare nei ricordi di ragazzo e di figlio, che lo hanno trascinato più a fondo di quanto pensasse. A tenere assieme le immagini sono la voce fuoricampo del regista, le musiche di Teho Teardo e l’atmosfera di attesa e stupore di un evento che ha segnato e segnerà il mondo per sempre.

 

Andrea Segre – Nato a Dolo (Venezia) nel 1976, Andrea Segre è regista di film e documentari. Fra i sui film di ficition Io sono Li (Premio Lux del Parlamento Europeo), La Prima Neve (Gran Prix del Festival di Annecy) e L’Ordine delle Cose (Premio Tonino Guerra miglior soggetto). Ha realizzato numerosi documentari, tra cui Come un uomo sulla terra (candidato miglior documentario al David di Donatello 2009), Il Sangue Verde (premio CinemaDoc alle Giornate degli Autori 2010), Mare Chiuso (Globo doro miglior documentario), Indebito (evento di apertura al Festival di Locarno 2013), I Sogni del Lago Salato (Candidato Miglior Documentario Nastri d’Argento 2015), Il Pianeta in Mare (2019). È socio fondatore di ZaLab, laboratorio di produzione, distribuzione e azione socio – culturale.

NULL