The other profile – Pordenone Docs Fest

The other profile

2023, Francia, 82'

Armel Hostiou

ANTEPRIMA NAZIONALE OSPITE IL REGISTA

E se un giorno scoprissi che nel mondo esiste un tuo doppio? Casualità o furto d’identità? Il regista di The Other Profile si mette alla ricerca di se stesso… o meglio di chi, attraverso Facebook, si spaccia per lui e ha una redditizia attività a Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo.  

Il regista francese Armel Hostiou scopre di avere un secondo account Facebook: non si tratta semplicemente di un omonimo, è piuttosto un falso se stesso che utilizza la sua immagine e ha una nutrita rete di amicizie localizzate nell’area di Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo. La prima reazione del regista è quella di notificare al social network ciò che è chiaramente un furto d’identità ma quel che ottiene è un cortese diniego: l’altro profilo non è falso e ha una florida attività, on-line…e registica! Confuso, Armel Hostiou decide di partire per Kinshasa alla ricerca del suo doppio virtuale/reale. Le giornate sono costellate di incontri assurdi con avvocati, tecnici informatici, oracoli, artisti situazionisti e chiunque possa offrigli qualche indizio utile alla sua indagine. The Other Profile si muove con ironia e acume sul crinale tra vero e falso in un viaggio che lo trascinerà fuori dal mondo virtuale per gettarlo nella realtà labirintica di una metropoli centroafricana.  

In collaborazione con

Gli Occhi dell’Africa

array(1) { [0]=> object(WP_Post)#5321 (24) { ["ID"]=> int(2170) ["post_author"]=> string(1) "1" ["post_date"]=> string(19) "2024-03-20 11:54:43" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2024-03-20 10:54:43" ["post_content"]=> string(2715) "diplomatosi in regia alla scuola di cinema La Fémis a Parigi, dirige cortometraggi, installazioni video e clip musicali, vincitori di molti premi. Nel 2008 ha co-fondato la casa di produzione Bocalupo Films, con cui ha realizzato il suo primo lungometraggio Day (2011) presentato a Cannes Acid. Del 2013 Stubborn (Une histoire américaine), con protagonisti Vincent Macaigne e Kate Moran. Del 2019 è The Invisible Pyramid. " ["post_title"]=> string(13) "Armel Hostiou" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(6) "closed" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(13) "armel-hostiou" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2024-03-25 16:23:29" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2024-03-25 15:23:29" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(62) "https://www.pordenonedocsfest.it/?post_type=ospite&p=2170" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(6) "ospite" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" } }

Iscriviti alla Newsletter


Sei unə studentə?