SILIVA ZULU – Pordenone Docs Fest

SILIVA ZULU

1928, Italia, 64'

Attilio Gatti

NON SIAMO STATI "ITALIANI BRAVA GENTE"
↘︎ ACQUISTA BIGLIETTO

musicista

Bruno Cesselli


Retrospettiva: Non siamo stati “Italiani brava gente”

Tra antropologia e stereotipi, un’immagine degli Zulu con gli occhi di un regista italiano degli anni Venti.

Il film, girato dal regista ed esploratore italiano Attilio Gatti nello Zululand nel 1927, intreccia elementi antropologici a fantasie di stregoneria e tradimenti. In una classica trama romantica all’occidentale del ragazzo che incontra una ragazza e la perde, il regista innesta idee tribali, impegnando attori scelti tra i membri degli Zulu locali. Di conseguenza, il film non rispecchia in modo autentico la vita e la cultura tribale a quel tempo. Si tratta però degli unici filmati che abbiamo di un popolo e della loro relazione con gli europei.
Della troupe faceva parte anche il noto antropologo Lidio Cipriani, che durante la realizzazione del film ha scattato una serie di foto che documentavano la realtà quotidiana delle popolazioni Zulu dell’epoca. 

Con la colonna sonora eseguita dal vivo da 

Bruno Cesselli – pianista, compositore e arrangiatore fra i più conosciuti ed apprezzati in ambito jazzistico. Dal 1981 ha svolto un’intensa attività concertistica suonando con un’infinità di musicisti: Art Farmer, Lee Konitz, Kenny Wheleer, Steve Lacy, Mark Egan, Gary Bartz, Ray Mantilla, Enrico Rava, Massimo Urbani… Dal 1985 al 1988 fa parte degli Area. Partecipa a numerosi festival italiani ed europei: Umbria Jazz, Berlino, Parigi, Madrid, Vienne, Lubiana, Roma, Udine, Trieste. Nel 1995 è fra i fondatori della Zerorchestra, per la quale compone e dirige le musiche di moltissimi classici del cinema. Fra il 1992 e il 1997 ha collaborato e registrato stabilmente con la cantautrice Teresa De Sio. Ha suonato e registrato anche con Fabrizio De Andrè, Alice, Milva, Fiorella Mannoia.

bool(false)