Selezione MyMovies – Pordenone Docs Fest

Selezione MyMovies

MyMovies

La forza della realtà diventa narrazione, al Pordenone Docs Fest – Le Voci del Documentario, un festival cinematografico che vuole essere specchio dei tempi e che, allo stesso tempo, riesce a coniugare l’urgenza dell’attualità con la qualità dei film in programma. Per MyMovies, il festival propone una ricca selezione di film, disponibili nei cinque giorni del festival, dal 6 al 10 aprile

Tra i temi trattati, non poteva mancare un approfondimento sull’UcrainaNo obvious signs è il racconto dei traumi invisibili della guerra, firmato dalla giovane regista Alina Gorlova, mentre Ivan’s land di Andrij Lysetskyj ritrae un artista d’altri tempi, Ivan Prykhodko. I suoi dipinti tracciano un universo antico e semplice, legato alla tradizione contadina, alla natura e ai riti magici, che si ripetono al mutare delle stagioni. Nella selezione c’è anche la Russia, con F@ck this job, della regista e produttrice russa Vera Krichevskaya. Il film racconta la lotta tra Verità e Propaganda nella Russia di Putin e l’improbabile resistenza di Dozhd Tv, il canale della pioggia e dell’ottimismo, e della giornalista che l’ha fondato. 

Altre guerre sono quelle sullo sfondo del film When we were them, un corto di Danis Tanović, regista e sceneggiatore bosniaco, conosciuto in tutto il mondo per No Man’s Land, Oscar al miglior film straniero nel 2002. Il corto è diretto con Damir Šagol. “Quando noi eravamo loro” è una riflessione sui paradossi della storia: com’è possibile che le persone che nel recente passato hanno subito la stessa sorte debbano ora trattare i rifugiati come criminali? 

Con Les enfants terribles di Ahmet Necdet Çupur si passa nella Turchia di Erdoğan, per una storia di conflitti generazionali, la lotta di un fratello e una sorella per emanciparsi dalla famiglia, dai valori della tradizione e della religione e per affermare la propria libertà. 

Ecologia e femminismo sono i temi di The Black Mambas di Lena Karbe: un viaggio avventuroso nella quotidianità delle donne ranger del Parco Kruger in Sudafrica, tra difesa degli animali, emancipazione femminile e sfruttamento. 

Ma il festival è anche leggerezza e propone l’imperdibile Once upon a time in Uganda di Cathryne Czubek, gran premio della giuria al festival di New York, un inno al cinema e alla fantasia. Wakaliwood, il paese di Wakaliga, appena fuori dalla capitale dell’Uganda, è la patria dei film d’azione dell’eccentrico Isaac Nabwana, il Tarantino africano per cui tutto è possibile. 

Due le retrospettive, una su Venezia, l’altra sul colonialismo e postcolonialismo italiano in Africa. Diversi documentari, come Molecole di Andrea Segre e Teorema Venezia di Andreas Pichler, raccontano la città lagunare, minacciata dall’overtourism e fragile avamposto nella lotta alla crisi climatica. 

Tra i film che portano a guardare al nostro passato coloniale e postcoloniale in Africa, Il Nero di Giovanni Vento, del 1967, è per la prima volta visibile (dopo la presentazione alla Berlinale non andò nelle sale) grazie al recupero effettuato da Museo nazionale del Cinema di Torino, su spinta della figlia del regista, Emilia. Sullo sfondo di una Napoli scanzonata e realistica, la vita di alcuni “figli della Madonna”, i ragazzi nati nel secondo dopoguerra dalle relazioni illegittime tra le donne del luogo e i militari afroamericani. 

Selezione dei film


8 Aprile, 14:45 Sala Grande - Cinemazero
NO OBVIOUS SIGNS
Alina Gorlova, 2018, 63'
10 Aprile, 18:00 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
IVAN’S LAND
Andrij Lysetskyj, 2021, 85'
9 Aprile, 15:15 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
F@CK THIS JOB
Vera Krichevskaya, 2021, 103'
9 Aprile, 20:45 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
WHEN WE WERE THEM
Danis Tanović, Damir Šagolj, 2021, 15'
10 Aprile, 14:30 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
LES ENFANTS TERRIBLES
Ahmet Necdet Çupu, 2021, 92'
10 Aprile, 16:15 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
THE BLACK MAMBAS
Lena Karbe, 2022, 81'
9 Aprile, 17:30 Sala Grande - Cinemazero
ANTEPRIMA NAZIONALE
ONCE UPON A TIME IN UGANDA
Cathryne Czubek , 2021, 94'
10 Aprile, 16:30 Sala Pasolini - Cinemazero
SALVIAMO VENEZIA!
MOLECOLE
Andrea Segre, 2020, 68'
9 Aprile, 18:00 Sala Pasolini - Cinemazero
NON SIAMO STATI "ITALIANI BRAVA GENTE"
IL NERO
Giovanni Vento, 1967, 103'